Crea sito

“NODO DI CRAVATTA ( BOTWIE)”

 

NODO DI CRAVATTA ( BOTWIE)

N.B Mia personale modalità di utilizzo da non intendere come sollecitazione ad investimenti comprendere che non ci sono pattern miracolosi perchè la perdita è sempre dietro l’angolo.

Vi segnalo una particolare tecnica di trading che prende il nome dal Papillon, cioè dalla Farfalla indossata

dall’uomo in sostituzione della Cravatta . Alcuni autori di testi del settore la definiscono anche Tecnica a Nodo di

Cravatta. Questa Strategia si adatta a qualsiasi coppia di valuta e su qualsiasi sessione di temporale

Aprire la propria metatrader 4 e scegliere una Coppia Valutaria o più coppie:

1.Impostare Grafico a Candele Giapponesi

2.Impostare sul grafico Nr Tre Medie Mobili

a)EMA a 30 periodi ( colore nero)

b)EMA a 20 periodi ( colore verde)

c)SMA a 10 periodi ( colore rosso)

La tecnica consiste nell’individuare l’incrocio di tutte e tre le medie mobili fino a formare la figura di un Papillon e

attendere un Ritracciamento.

Si evidenzia che dopo  l’incrocio con SMA 10 sotto le altre due medie con la EMA 20 in mezzo  cercheremo

solo operazioni  SHORT dopo un ritracciamento ( correzione up ) come nel grafico EUR USD Min 30

certificata da Key Sell ma poteva essere anche una Pinbar .

Si evidenzia nel grafico sottostante che  l’incrocio avviene con  SMA 10  sopra le altre due EMA  ( 30 e 20 )

con la EMA  20 in mezzo  cercheremo solo operazioni Long  dopo una correzione di prezzo down come dal

grafico GBPJPY in H1

Quasi fatto ad arte in Real time operazione a TP

Ulteriori esempi su grafici a 5 minuti

di seguito evoluzione del metodo con creazione pannello di controllo con filtro colore candela direzione trade e spike lato opposto

GBPUSD Daily Nodo di Cravatta Long

esito in giornata dell’operazione

N.B. Se a Calendario Economico ci sono notizie importanti, attendere 30 minuti dopo l’uscita della New, prima

di entrare a mercato qualora il nodo di cravatta dovesse formarsi prima della New.

Per quanto concerne lo SL a seconda del proprio conforto psicologico e comunque non superiore al 2% saldo importo disponibile del conto nella direzione opposta dell’entrata  che in caso di Short sarà al massimo relativo precedente e in caso di ingresso long  al minimo  relativo precedente tenendo conto dello spread e 5 Pips di tolleranza, fatta salva la segnalazione di seguito riportata come alternativa.

Fatta questa premessa , per tentare di evitare falsi segnali io utilizzo questi filtri :

1.Atr a 20 periodi ( misura la volatilità del sottostante finanziario in esame );

2.Frattali;

A cosa mi servono ?

A) Atr : per calcolare lo stop loss nr pips pari a quelli evidenziati dal ATR a 20 in alternativa alle indicazioni di cui sopra e TP pari pips, si può a secondo del proprio conforto economico e psicologico applicare il trailing stop;

Inoltre utilizzo Atr anche per verificare se il   range della candela che ha rilasciato il segnale sia almeno 80%  del valore espresso Atr a 20 periodi.

B) Frattali: per verificare se c’è spazio per il Take Profit che deve essere maggiore dello spazio per lo stop loss ( osservare i primi due frattali opposti a sinistra del grafico) , evitando le fasi laterali che rilasciano i frattali molto vicini.

Avviso di rischio – Questo Blog ha esclusivamente finalità didattiche. Quanto descritto e spiegato sul funzionamento del Forex, opzioni binarie o digitali e opzioni vanilla o tradizionali non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento né come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio.
I risultati presentati – reali o simulati – non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L’attività di trading comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto l’amministratore del presente blog non si assume alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore dopo aver letto un articolo qui pubblicato. La presente nota informativa viene fornita in conformità alle norme prescritte dagli organi di controllo (Authority) dei mercati finanziari.
Il trading viene eseguito tramite dei CFDs che sono prodotti a leva finanziaria; tali prodotti possono dar luogo a perdite che possono eccedere il capitale inizialmente versato. L’attività di trading con i CFD non e’ adatta a qualsiasi tipo di utente, per questo motivo e’ di fondamentale importanza che il cliente comprenda i rischi che l’attività di trading comporta. Si consiglia di esercitarsi su Conti Demo al fine di sperimentare le proprie capacita’ di apprendimento al fine di non azzerare conti con denaro reale.

Tutte le informazioni su questa pagina sono soggette a modifiche. Il trading comporta il rischio di perdite di denaro: il trader dovrebbe pertanto considerare attentamente le proprie decisioni, tenendo in considerazione tale possibilità, e utilizzare solo fondi non necessari. Tutte le opinioni, notizie, ricerche, analisi, prezzi o altre informazioni contenute in questo blog e fornite dall’amministratore del Blog o da terze parti sono pubblicate come commento generale di mercato e non costituiscono consulenza sugli investimenti

Si precisa quanto segue:

L’ eventuale analisi tecnica rilasciata e pubblicata a titolo gratuito su questo blog e su Social gruppi ad esempio Telegram , WhatsApp , Facebook , Twitter e altri non costituisce consulenza personalizzata così come indicato dall’articolo 1 comma 5 septies del decreto legislativo 58/98, così come modificato dal decreto legislativo 167/2007.

Chi scrive non conosce le caratteristiche personali di nessuno dei lettori, in specie flussi reddituali, capacità a sostenere perdite, consistenza patrimoniale.

Pertanto le analisi, i segnali operativi ed ogni altra informazione o articolo pubblicato hanno carattere puramente informativo e non costituiscono in alcun modo consulenza finanziaria, né costituiscono sollecitazione del pubblico risparmio, di conseguenza tutti i contenuti in sopra riportati vanno intesi come pure e semplici opinioni personali dell’Autore.

Ogni utente utilizzerà sotto la propria responsabilità le informazioni fornite all’interno delle comunicazioni e pertanto si ribadisce che gli Autori si sollevano da ogni responsabilità, per danni diretti o indiretti conseguenti all’uso delle informazioni, indicazioni e link suggeriti e contenuti