Crea sito

HEIKIN ASHI

COME NON FARSI INGANNARE DALLE CANDELE GIAPPONESI UTILIZZANDO ANCHE
CANDELE HEIKIN ASHI

Lo studio e l’analisi  di questa ulteriore modalità alternativa ai Grafici con le Candele Giapponesi mi ha aiutato e mi aiuta,  in determinate fasi di mercato,  a evitare di  eseguire operazioni di compravendita in modo non profittevole.

N.B non è un metodo infallibile per cui queste sono idee mie personali da non intendere sollecitazione ad eseguire investimenti utilizzando questo metodo

Senza soffermarmi sulla nascita e la modalità di calcolo e costruzione di tali Candele preferisco ragionare insieme a voi  sulle immagini di seguito postate relative  a 2 grafici a confronto:

Identico sottostante  e Time Frame

EUR/USD H4

Primo Grafico        utilizzo     Candele Giapponesi

Secondo Grafico    utilizzo     Candele Heikin Ashi

 

 

Confrontando i due Grafici  salta subito all’occhio ,anche ai meno esperti ,  che i Grafici
contengono  Candele  in sequenza  di Colore  diverse ed anche di diverse dimensioni ,  eppure si tratta dello stesso strumento finanziario analizzato nello stesso lasso di tempo (Time Frame)

( Ricordo il Colore Verde  impostato per il Trend a Rialzo, Rosso per il Trend al Ribasso )

Noterete anche che il Grafico Heikin Ashi  espone un maggior numero di candele con lo stesso colore rispetto al Grafico Candele Giapponesi  che alterna fasi discontinue di candele di colore diverso .

In quest’ultima affermazione risiede la ragion d’essere delle Candele Heikin Ashi.

Ho considerato il Grafico a Candele Heikin Ashi come un Acquario con tanti pesci ( le candele e un pesce pulitore).

Il pesce pulitore  pulisce il grafico da alcuni movimenti di mercato ( candele) provvisori e temporanei che sembrano  andare in una direzione opposta  al movimento di fondo del mercato inducendo l’investitore (trader) a chiudere o ad aprire operazioni in modo errato.

Riepilogando abbiamo osservato che comparando due grafici  con utilizzo differente delle candele , quest’ultime sono uguali  ma differiscono per dimensione del corpo e per  diversa alternanza di colori.

La tecnica Candele Heikin Ashi  è volta ad interpretare il cambio di un trend.
E’ importante sapere  che il cambio del colore delle candele non giustifica l’ingresso a mercato nella direzione

opposta oppure la chiusura di una posizione fino a quel momento profittevole ma occorre , secondo il metodo di

seguito descritto, che si verifichino alcune condizioni.

1.TF  da 5 minuti in poi;

2.Strumento finanziario :Coppie di Valute, Commodity, Indici, Azioni;

3.Indicatori utilizzati: atr e bande di Bollinger;

4.Il primo segnale di allarme deve essere avvertito quando dopo un determinato trend in salita o in   discesa

appare a chiusura di sessione sul time frame in esame una candela  Doji   (Doji in giapponese significa              senza variazione);
Tale candela ci informa che c’e’ incertezza sul mercato in quanto lo stesso potrebbe proseguire nella                  direzione in corso oppure invertire;
Se non dovesse invertire significa cessato allarme.

5.In caso di inversione del Trend a chiusura di sessione apparirà una candela di colore diverso dal    colore           della candela  antecedente alla candela Doji.

6.Operazione di Vendita (Short)

Se il Trend era a Rialzo quindi Candele Verdi , poi  Doji e una Candela Rossa, si entra a mercato
sotto il minimo della Candela Rossa solo se quest’ultima  registra un nuovo minimo  rispetto alla  candela Doji     e  chiaramente sotto il minimo della Candela Verde  .
Se non dovesse formare un nuovo minimo si attende un’altra candela Rossa che formi un nuovo   minimo          altrimenti si attende un’altra candela Rossa   e se non lo dovesse formare, si rinuncia al   trade.

7.Operazione di Acquisti(Long)

Se il Trend era al Ribasso quindi Candele Rosse, poi Doj e una Candela Verde, si entra a mercato      sopra il    massimo della Candela Verde solo se quest’ultima registra un nuovo massimo rispetto alla      candela Doji e      chiaramente sopra il massimo della Candela Rossa.
Se non dovesse formare un nuovo massimo si attende un’altra Candela Verde che formi un nuovo                      massimo altrimenti si attende un’altra candela Verde e se non lo dovesse formare si rinuncia al            trade.

8, Stop Loss  al lato opposto dell’ingresso

Per l’esempio  punto 6  Short ( Vendita)  al massimo della Candela Verde antecedente alla candela
Doji oppure al massimo della candela Doji se il prezzo massimo di quest,ultima fosse superiore
alla candela Verde;

Per l’esempio 7 Long (Acquisto) al minimo della Candela Rossa antecedente alla candela Doji  oppure al            minimo al minimo della candela  Doji se il prezzo minimo di quest’ultima fosse inferiore     alla candela                  Rossa;

9. Take Profit

A) Rispettare la regola del Rischio e  ritorno economico,almeno 1 a 1 includendo lo  spread    del broker;
Aspetto negativo di questa impostazione, se il trend dovesse proseguire nella direzione auspicata,        si         rinuncia a un maggiore profitto.
Aspetto positivo  non richiede alcun  seguimento e si può anche spegnere lo strumento                                        tecnologico utilizzato. ;

B) Il doppio dei  Pip  indicatore ATR (14)  in modo che al raggiungimento della metà valore atr
si sposta lo stop loss a pareggio  e si lascia correre la posizione nella direzione auspicata ( si spera)
spostando lo stop loss in utile valore Pip atr e via di seguito ;

C) Chiudere  la posizione al cambio del trend   e  potenzialmente , se si dovessero presentare le                              caratteristiche  di cui punto 6 o 7  si  può aprire una nuova posizione; (Stop e Reverse);

Le soluzioni A e B richiedono  un maggior seguimento  perchè se il  nuovo trend dovesse durare il ritorno economico  sarebbe migliore.

Ho segnalato anche Le bande di Bollinger  perchè tracciando quest’ultime dei punti di prezzo di Resistenza e Supporto dinamici  aiutano il trader  ad avere maggiore conferme nel cambio di un Trend.

Se  i prezzi che provengono dalla banda Inferiore  si avvicinano al banda Superiore  e  si dovesse verificare il caso di cui al punto 6, comprenderete che il trader eseguirà l’ingresso a mercato con più
convinzione  ( Operazione di Vendita-Short);

Se i prezzi  che provengono dalla banda Superiore si avvicinano alla banda Inferiore  e si dovesse verificare il caso di cui al punto 7, comprenderete che  il trader eseguirà l’ingresso a mercato con più convinzione ( Operazione di Acquisto -Long);

Di seguito grafico combinato HeikinAshi con le Candele Giapponesi

grafico-heikinashi

Avviso di rischio – Questo Blog ha esclusivamente finalità didattiche. Quanto descritto e spiegato sul funzionamento del Forex, opzioni binarie o digitali e opzioni vanilla o tradizionali non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento né come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio.
I risultati presentati – reali o simulati – non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L’attività di trading comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto l’amministratore del presente blog non si assume alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore dopo aver letto un articolo qui pubblicato. La presente nota informativa viene fornita in conformità alle norme prescritte dagli organi di controllo (Authority) dei mercati finanziari.
Il trading viene eseguito tramite dei CFDs che sono prodotti a leva finanziaria; tali prodotti possono dar luogo a perdite che possono eccedere il capitale inizialmente versato. L’attività di trading con i CFD non e’ adatta a qualsiasi tipo di utente, per questo motivo e’ di fondamentale importanza che il cliente comprenda i rischi che l’attività di trading comporta. Si consiglia di esercitarsi su Conti Demo al fine di sperimentare le proprie capacita’ di apprendimento al fine di non azzerare conti con denaro reale.

Tutte le informazioni su questa pagina sono soggette a modifiche. Il trading comporta il rischio di perdite di denaro: il trader dovrebbe pertanto considerare attentamente le proprie decisioni, tenendo in considerazione tale possibilità, e utilizzare solo fondi non necessari. Tutte le opinioni, notizie, ricerche, analisi, prezzi o altre informazioni contenute in questo blog e fornite dall’amministratore del Blog o da terze parti sono pubblicate come commento generale di mercato e non costituiscono consulenza sugli investimenti

Si precisa quanto segue:

L’ eventuale analisi tecnica rilasciata e pubblicata a titolo gratuito su questo blog e su Social gruppi ad esempio Telegram , WhatsApp , Facebook , Twitter e altri non costituisce consulenza personalizzata così come indicato dall’articolo 1 comma 5 septies del decreto legislativo 58/98, così come modificato dal decreto legislativo 167/2007.

Chi scrive non conosce le caratteristiche personali di nessuno dei lettori, in specie flussi reddituali, capacità a sostenere perdite, consistenza patrimoniale.

Pertanto le analisi, i segnali operativi ed ogni altra informazione o articolo pubblicato hanno carattere puramente informativo e non costituiscono in alcun modo consulenza finanziaria, né costituiscono sollecitazione del pubblico risparmio, di conseguenza tutti i contenuti in sopra riportati vanno intesi come pure e semplici opinioni personali dell’Autore.

Ogni utente utilizzerà sotto la propria responsabilità le informazioni fornite all’interno delle comunicazioni e pertanto si ribadisce che gli Autori si sollevano da ogni responsabilità, per danni diretti o indiretti conseguenti all’uso delle informazioni, indicazioni e link suggeriti e contenuti