Crea sito

= DOVE POSIZIONARE LO STOP LOSS E IL TAKE PROFIT ? =

Care amiche e amici

riprendo qui l’articolo su COME PROTEGGERE LA PAURA E L’EUFORIA

Dove posiziono lo stop loss e il take profit?

Le modalità per prendere i profitti o per fermare le perdite sono diverse :

1. Livelli di Fibonacci;

2. Supporti e Resistenze;

3. Bande di Bollinger ;

4. Medie Mobili;

5. Frattali;

6. Trailing stop ;

ecc. …per cui non esiste un metodo univoco e ognuno deve sperimentare quello che trova più confacente al  proprio stile  se profittevole.

E’ una operazione che soddisfa il massimo del rischio  assumendo che sono disponibile a sopportare nella

misura massima del 2% saldo conto disponibile e più in particolare è confortevole dal punto di vista

psicologico?

Introduco qui un concetto importante :

Rapporto rischio / rendimento

Questo è un concetto di gestione del denaro che calcola quanto possiamo, eventualmente, sopportare come

perdita contro quanto possiamo guadagnare.

1.Rischio = distanza in pips tra il punto di ingresso e il livello di stop loss prescelto;

2.Rendimento = distanza in pips tra il punto di ingresso e il livello di profitto;

Se il rapporto fosse almeno 1 a 2 anche se il 50% delle operazioni fossero stoppate si ottiene un risultato matematico statistico favorevole .
Comunque le modalità per tale verifica sono diverse , c’è anche quella più semplice : Espressa proprio in termine di valore monetario.

Fatta questa premessa prendo in esame queste informazioni :

1.La volatilità ( ATR 20) del sottostante registrata nel time frame in esame :

2.Lo spread del broker

3.Calcolo della Size e possibilità di dividerla in due parti

Dovendo proteggere l’investimento non posso prescindere dal grado di volatilità del sottostante per cui :

Fisso lo Stop Loss nella misura del 100% in Pips ATR a 20 periodi attivando seguente Filtro :

In caso di operazione Long , incontra o non incontra un punto sensibile di Supporto ? Lo stop loss è  almeno posizionato sotto la candela che ha certificato l’ingresso?Tenendo presente i costi del Broker e la volatilità registrata ho l’aspettativa matematica e statistica di vedere raggiunto il target almeno di 1 a 2 ?
Inversamente in caso di operazione Short , lo stop loss  incontra o non incontra un punto sensibile di resistenza? E’ almeno posizionato sopra la candela che ha certificato l’ingresso?

Per drammatizzare faccio un esempio :

Consideriamo  TF 5 minuti :

Se  la media ATR( 20 ) registra 10 pips e lo spread è di 3 Pips sicuramente l’operazione con tutta la certificazione dei setup possibili io non la prendo in considerazione;

Se invece sullo stesso TF , la media ATR fosse di 25 pips e lo spread un punto questa operazione la prendo in considerazione;

Ora vediamo dove posizionare il Take Profit :

Nota :E’ importante che il livello di Take profit soddisfi questi aspetti importanti:

In caso di Long è posizionato entro un importante Livello di Resistenza?

In caso di Short è posizionato entro un importante Livello di Supporto ?

Se queste condizioni fossero soddisfatte e fosse possible suddividere la size in  due parti si posiziona lo

stesso livello di SL ma un primo target al 80% nr pips ATR a 20 periodi e per la seconda size pari pis atr a 20

periodi.

In questo caso al raggiungimento primo target si posiziona la seconda size lo stop loss a pareggio lasciando lo

stesso obiettivo di target preimpostato.

Oppure per coloro che intendono attivare il trailing stop, per lasciar correre eventualmente il profitto in misura

maggiore si attiva dopo aver spostato lo stop loss a pareggio per un nr di pips calcolati sulla base media ATR

del TF più confacente al proprio conforto psicologico , evitando di utilizzarlo nelle fasi laterali ma solo quando il

trend è ben sostenuto nella direzione auspicata e con Terminale acceso perchè solo così il broker può

rispettare l’impostazione.

Ultime considerazioni  importanti :

1.Dato che I livelli di Supporto e di Resistenza sono elementi essenziali di tutta la strategia esplicito qui il mio

punto  vista al riguardo :

Un supporto e una resistenza sono sensibili se registrano rispettivamernte un doppio minimo o un doppio

massimo e sono facilmente individuabili se nell’osservare i grafici nel punto di arrivo notiamo la sinistra libera

da candele.

Qui esempio di sinistra libera

2.La candela che ha registrato il setup deve avere un Range circa il 70 %  pari alla volatilità ATR a 20 periodi .

Avviso di rischio – Questo Blog ha esclusivamente finalità didattiche. Quanto descritto e spiegato sul funzionamento del Forex, opzioni binarie o digitali e opzioni vanilla o tradizionali non deve pertanto essere inteso in alcun modo come consiglio operativo di investimento né come sollecitazione alla raccolta di pubblico risparmio.
I risultati presentati – reali o simulati – non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future. L’attività di trading comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto l’amministratore del presente blog non si assume alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore dopo aver letto un articolo qui pubblicato. La presente nota informativa viene fornita in conformità alle norme prescritte dagli organi di controllo (Authority) dei mercati finanziari.
Il trading viene eseguito tramite dei CFDs che sono prodotti a leva finanziaria; tali prodotti possono dar luogo a perdite che possono eccedere il capitale inizialmente versato. L’attività di trading con i CFD non e’ adatta a qualsiasi tipo di utente, per questo motivo e’ di fondamentale importanza che il cliente comprenda i rischi che l’attività di trading comporta. Si consiglia di esercitarsi su Conti Demo al fine di sperimentare le proprie capacita’ di apprendimento al fine di non azzerare conti con denaro reale.

Tutte le informazioni su questa pagina sono soggette a modifiche. Il trading comporta il rischio di perdite di denaro: il trader dovrebbe pertanto considerare attentamente le proprie decisioni, tenendo in considerazione tale possibilità, e utilizzare solo fondi non necessari. Tutte le opinioni, notizie, ricerche, analisi, prezzi o altre informazioni contenute in questo blog e fornite dall’amministratore del Blog o da terze parti sono pubblicate come commento generale di mercato e non costituiscono consulenza sugli investimenti

Si precisa quanto segue:

L’ eventuale analisi tecnica rilasciata e pubblicata a titolo gratuito su questo blog e su Social gruppi ad esempio Telegram , WhatsApp , Facebook , Twitter e altri non costituisce consulenza personalizzata così come indicato dall’articolo 1 comma 5 septies del decreto legislativo 58/98, così come modificato dal decreto legislativo 167/2007.

Chi scrive non conosce le caratteristiche personali di nessuno dei lettori, in specie flussi reddituali, capacità a sostenere perdite, consistenza patrimoniale.

Pertanto le analisi, i segnali operativi ed ogni altra informazione o articolo pubblicato hanno carattere puramente informativo e non costituiscono in alcun modo consulenza finanziaria, né costituiscono sollecitazione del pubblico risparmio, di conseguenza tutti i contenuti in sopra riportati vanno intesi come pure e semplici opinioni personali dell’Autore.

Ogni utente utilizzerà sotto la propria responsabilità le informazioni fornite all’interno delle comunicazioni e pertanto si ribadisce che gli Autori si sollevano da ogni responsabilità, per danni diretti o indiretti conseguenti all’uso delle informazioni, indicazioni e link suggeriti e contenuti